Ricevi 10€ omaggio su ogni spesa, per 1 mese, richiedi subito il codice sconto!

Bilancio di sostenibilità 2022

2030 grammi di Goals in un click

La bellezza per un pianeta migliore
(lettera alle Future Generazioni)

“Le generazioni future hanno diritto ad una Terra indenne e incontaminata; esse hanno il diritto di godere della Terra che e’ il supporto della Storia dell’Umanità , della cultura e dei legami sociali che assicurano l’appartenenza alla grande famiglia umana di ogni generazione e di ogni individuo”

La Carta dei diritti delle generazioni future, UNESCO 1991

Care Future Generazioni,

nel decidere a chi rivolgerci come stakeholders d’eccellenza, abbiamo pensato a Voi. Voi che siete ancora Bellezza in potenza, con tutto il diritto di far esplodere i vostri Talenti e di fruire della Bellezza che solo Madre Terra ci regala.

Abbiamo camminato molto osservando la perfezione della Natura che, nel riempire i sentieri, si fa spazio trasformandosi in Vita, anche dopo essere stata calpestata dall’Umanità. In questo scatto, ci siamo noi, rivolti al Futuro. Tante prospettive quanto grande è la nostra capacità di guardare oltre, con flessibilità. In ognuna di esse, sempre il ritorno alla terra, al cielo, all’aria, all’acqua. In ognuna di esse, la consapevolezza di essere originariamente fondati sulla Relazione. Per questa ragione non possiamo pensarci come essere autonomi ma dobbiamo fondare la nostra essenza nell’alterità.

Costituire un’Azienda, una Società politica solo sul contrattualismo ed utilitarismo non risponde a quel carattere di “Futurità” che deve avere la nostra responsabilità. Non potete Voi, Future generazioni, in quanto non ancora esistenti, contrattare né negoziare né rivendicare diritti. Né noi possiamo stimare, basandosi solo su un concetto utilitaristico, la misura di ciò che può essere o non essere un danno per voi. Né, per aggiustare il tiro, senza allontanarci dal fondamento contrattualistico ed utilitaristico a cui siamo abituati, dobbiamo illuderci di pensare solo ai nostri figli e agli immediati discendenti, mero futuro prossimo.

Dobbiamo pensarci come soggetti interpellati e chiamati a rispondere alle istanze dell’altro, prima ancora di poterci definire nel nostro “io”. Se ammettiamo di riconoscerci solo nella Relazione con l’altro, non ci chiediamo nemmeno se i Vostri diritti, Future Generazioni, siano o meno tutelabili perché questo dipenderà dal fatto che riconosciamo noi stessi di avere dei Doveri nei vostri riguardi. E se li definiamo con fermezza e convinzione, con una propensione al divenire che anticipa un tratto di Futuro, riusciamo a garantire quella responsabilità intergenerazionale di cui siamo titolari ex tunc.

Per questo motivo non ci resta che essere “uomini del Futuro” che, come scrive Gerhart Husserl, «non vedono soltanto più in là; vedono le cose anche diversamente, poiché il loro sguardo riesce ad abbracciare un’altra dimensione temporale, quella del futuro».

Questa visione del tempo è un fattore determinante in rapporto al nostro pensare e al nostro fare. Non siamo individui irrelati e sovrani ma animali sociali collocati dentro una «catena delle generazioni», e che sa che «come esseri umani, per quanto frammentati e disseminati, non siamo funghi, né siamo in grado di autoprodurci». Voi, membri futuri dell’Umanità, fate parte di questa nostra trama di generazioni.

La nostra Azienda nasce con l’obiettivo di rendere questo Mondo un pochettino migliore di come lo abbiamo trovato. E’ questo il nostro dovere che cercheremo di adempiere guidati dallo principio fraterno, dalla benevolenza e dalla fiducia. Lo faremo svolgendo la nostra attività, salvaguardando la Terra dai cambiamenti climatici, diffondendo un modello di Azienda che rispetti la Persona oggi ed in quello che sarà il Vostro Tempo.

In questo bilancio di sostenibilità, vi lasciamo la narrazione del Nostro Tempo, con l’umiltà e il limite umano e razionale di raccogliere numeri e dati, consapevoli che saprete leggerci la Storia di un team che ha lavorato e continuerà a lavorare con Impegno e Passione per preservare la nostra meravigliosa Casa, grazie a tutti gli altri stakeholders che, insieme a noi, percorrono il viaggio nel nostro Tempo.